La minuziosa composizione di un amore

“E’ questo è il momento in cui baciarsi?”

“Non chiederlo.”

“Sei bellissima.”

“Domani ci vediamo?”

“Domani no.”

“Perché?”

“Perché non voglio vederti troppo.”

“Ma io voglio vederti.”

“Aspetta.”

“Non dire sempre sì.”

“Io sono già innamorata.”

“Non è vero.”

“Sto bene quando sono con te.”

“Anch’io.”

“Sei immaturo.”

“Per fortuna.”

“Passiamo la notte insieme?”

“Non ancora.”

“Io voglio passarla.”

“Io no.”

“Secondo me non sei innamorato.”

“Infatti è così. Ma mi innamorerò.”

“Sei scomparsa.”

“Non è vero, sono sempre qua.”

“Non dire sempre no.”

“Tu devi parlarmi di più.”

“Tu lasciati andare. O lasciami andare.”

“Ieri non rispondevi.”

“Perché ero impegnato.”

“Stammi più vicino.”

“Faccio quello che riesco.”

“Sei dolce.”

“Tu sei bella.”

“Non ti capisco.”

“Non hai bisogno di capirmi: accettami.”

“Non mi riesce sempre.”

“Provaci.”

“Pensavo di conoscerti bene.”

“Cambia prospettiva.”

“Posso stare con te stanotte?”

“Va bene.”

“Abbracciami.”

“Baciami.”

“Spogliami.”

“Come stai?”

“Sono sereno. E tu?”

“Puoi venire ogni lunedì mattina a dirmi che va tutto bene?”

“Ti devo dire una cosa.”

“Dimmi.”

“Ti amo.”

Scrivi commento

Commenti: 0

Alberto Fezzi

13/02 Ore 18.30 - Libreria Cultora, Via Lamarmora 24, Milano

Firmacopie del nuovo libro "Come vincere tutte le cause"