Donne: la classificazione definitiva

 

LA PSICOPATICA

E’ totalmente instabile, non dà alcun punto di riferimento. Se vi capita di invaghirvi di lei, non dovete fare nessuna mossa, non dovete prendere alcuna iniziativa, dovete stare immobili, come con gli squali.

 

LA DOG SITTER

Ti getta una palla, ti dà grandi carezze sotto il mento, ti tratta, dunque, come un cagnetto (per ogni ulteriore spiegazione, vedasi questo video).

 

LA SIAMESE

Nella sua vita non ha mai concepito di poter restare da sola, nemmeno per un minuto: a sei anni si era già sposata in Comune con Ken, e lo aveva costretto al riconoscimento di paternità di tutte le Barbie. Massima allerta dai 29 ai 35 anni: se in quella fascia di età si trova incredibilmente sola, il Principe Azzurro diventa il Primo Che Passa.

 

LA MELODRAMMATICA

“La vita è solo un’ombra che cammina, un povero attorello sussiegoso, che si dimena sopra un palcoscenico per il tempo assegnato alla sua parte, e poi di lui nessuno udrà più nulla: è un racconto narrato da un idiota, pieno di grida, strepiti, furori, del tutto privi di significato”. Per lei la vita è una tragedia di Shakespeare, ogni canzone le parla di lei e le dice che sta sbagliando.

 

RITA LEVI MONTALCINI

#solonoi #amichepersempre #loveofmylife #sushi #love #sun.

 

LA QUASI FELICE, E QUASI NO

Sorride sempre, ma il suo è un sorriso che ha piccole crepe: se ci guardi attraverso di nascosto, ti accorgi che dietro è un po’ triste, solitamente perché pensa a un ex-fidanzato, il suo primo e unico vero amore, di cui continua a parlare e di cui giura però di non essere più innamorata (ma se, ad esempio, a me i Litfiba fanno schifo, io non continuo a parlare dei Litfiba).

 

LA SCARICATRICE DI PORTO

Nonostante, a differenza di quello che si creda, le donne in una relazione siano interessate al sesso per un buon 82%, lei lo è al 99,6%, e dice e fa cose molto peggiori (o migliori) di quelle che dice e fa il peggiore (o il migliore) tra gli uomini.

 

LA GRANDE DISILLUSA

Potrebbe suonarle al campanello Ryan Gosling, lindo, profumato, porgendole un mazzo di rose e cantandole tutte le canzoni della colonna sonora di La La Land proprio lì sull’uscio, ma lei gli chiuderebbe la porta in faccia e tornerebbe sul divano a guardare Il Boss delle Cerimonie.

 

LA NEGAZIONISTA

Elabora spiegazioni complesse per fatti semplici.

Fatto Semplice: lui non vuole avere una relazione con me.

Spiegazione Complessa: lo fa perché è un narciso che si autoassolve e non riesce a staccarsi dall’ipertrofica immagine che ha di sé e allora preferisce distruggere me piuttosto che sé stesso.

(Spiegazione Semplice: non è innamorato di me.)

 

LA DOPPIOGIOCHISTA

E’ una che, in ogni occasione, non manca mai di affermare di avere un fidanzato, ma non lo porta mai con sé, nessuno lo hai mai visto. “Mi lascia molti spazi”, si giustifica. Ma è una scusa per non ammettere che starebbe

meglio single.

 

LA GEOLOCALIZZATRICE

Basta fornire su un qualsiasi social network un proprio minimo riferimento spazio-temporale, e lei lì si presenterà. A voler inquadrare la fattispecie da un punto di vista giuridico, stiamo parlando di una buffa forma di stalking.

 

LA BELLA, SIMPATICA, INTELLIGENTE E SERENA

Ne esistono diciannove in tutto il mondo, portate sulla Terra da un’astronave aliena nel 1319 a.C. Sono tutte impegnate.

Scrivi commento

Commenti: 0

Alberto Fezzi

News

25.11.2017 

Uscita del nuovo romanzo "No!", già finalista, da inedito, al Torneo Letterario Io Scrittore 2017.

 

 

8.11.2016 

Guarda il book-trailer de "Le Addizioni Femminili"!

 

 

12.7.2016

"Le Addizioni Femminili" è stato selezionato tra i partecipanti al XXI^ Premio Letterario Internazionale "Scrivere per Amore".